Torna a tutti gli articoli
Blog Img

Una guida pratica per realizzare una mappa della carriera di successo nel 2022

Ti alzi ogni mattina e vai a lavorare. Di tanto in tanto, un annuncio interessante cattura la tua attenzione o noti qualcuno nel tuo campo che ricopre un ruolo che non ti dispiacerebbe avere.

Stai andando bene, ma in pratica ti stai limitando a seguire un percorso prestabilito nella tua azienda.

Forse sei stato influenzato dalla grande tendenza alle dimissioni o sei semplicemente pronto ad affinare alcuni obiettivi di carriera a lungo termine.

Hai l’ambizione di ottenere di più nel 2022? La buona notizia è che l'inizio di un nuovo anno è il momento perfetto per ridefinire il tuo approccio alla carriera.

Non importa dove ti trovi, dovresti sempre sapere qual è il tuo obiettivo finale e come lo vorresti raggiungere. Altrimenti, significa che non stai dando alla tua carriera una vera direzione e stai semplicemente reagendo agli eventi, invece di creare proattivamente delle opportunità. Fortunatamente, c'è un semplice strumento che può aiutarti a determinare come raggiungere il lavoro dei tuoi sogni: la tua personale mappa della carriera.

Questa mappa è definita sulla base delle tue preferenze personali e modellata dalle tue ambizioni e capacità. Per esempio, se vuoi salire rapidamente al vertice della tua professione, allora la tua mappa della carriera dovrebbe mostrarti il modo più veloce per farlo. In alternativa, se sei più interessato ad avere una varietà di esperienze che arricchiscano la tua vita lungo il percorso, allora la tua mappa della carriera dovrebbe riflettere questo.

Come si fa a creare la propria mappa della carriera?

Il primo e più importante passo è definire il tuo obiettivo finale di carriera. Vuoi passare al top management? Preferisci diventare un esperto riconosciuto nel tuo campo? O stai cercando di spostarti in un campo completamente diverso?

Una volta stabilito questo, valuta se i tuoi punti di forza supportano il tuo obiettivo. Come sottolinea Jane Porter nel suo articolo pubblicato su Fast Company "How to Make a Career Map That Actually Works" (Come fare una mappa della carriera che funzioni davvero), costruire il tuo percorso sui tuoi punti di forza ti aiuterà ad eccellere più velocemente. Se i tuoi punti di forza non sono rilevanti per il tuo obiettivo, è consigliabile riorganizzarsi e cercarne uno che ti permetta di sfruttarli al meglio. Per esempio, se sei un designer junior in un'agenzia pubblicitaria, ma il tuo vero talento sta nella comunicazione e nella strategia, allora saresti un ottimo account manager.

In seguito, stabilisci degli obiettivi intermedi sul breve-medio termine. Quali posizioni avrai bisogno di riempire? Quali competenze e/o qualifiche sono necessarie? Si tratta di una scalata verticale diretta attraverso i ranghi o trarrai vantaggio da movimenti laterali per acquisire un'esperienza più ampia?

Decidi se qualcuno dei tuoi obiettivi di vita potrebbe avere un impatto negativo o positivo sul tuo percorso di carriera. Vuoi avere una famiglia? Vuoi lavorare all'estero?

Ora è il momento di mettere tutto insieme

Scrivi dove sei ora e il tuo obiettivo di carriera. Disegna una freccia tra i due punti. Poi inizia a scrivere ognuno dei passi che dovrai fare lungo il percorso.

Usando lo stesso esempio di cui sopra, diciamo che hai deciso di perseguire la strada dell'account management e alla fine passare alla C-suite in una delle principali agenzie internazionali. Sei interessato a lavorare all'estero e vuoi anche mettere su famiglia entro cinque anni.

Una mappa logica della carriera dovrebbe prevedere innanzitutto di parlare con il tuo attuale datore di lavoro - che conosce i tuoi punti di forza - per passare all'account management. Da lì, gestire con successo un certo numero di progetti di alto profilo ti spingerà alla fine verso l'account management senior. Questo sarebbe un buon momento per passare a una grande agenzia internazionale e/o lavorare all'estero per un po'. Tuttavia, puoi anche rimanere con il tuo primo datore di lavoro e scalare ancora di più i ranghi fino alla gestione superiore e alla C-suite, da dove potrai passare a un'agenzia internazionale se lo desideri ancora.

Pensa alla tua mappa della carriera come al tuo GPS professionale. Sa dove sei, dove vuoi essere e come puoi arrivarci. E come un GPS, è flessibile e può reindirizzare quando necessario, perché possono succedere cose buone e cattive in grado di influenzare il tuo viaggio. Nell'esempio di cui sopra, il fatto di diventare genitore potrebbe influenzare la velocità con cui si avanza. Tuttavia, se il tuo obiettivo di carriera rimane lo stesso, allora dovresti sempre tornare alla tua mappa della carriera per pianificare un percorso adeguato.

Sono stati due anni difficili per tutti e, comprensibilmente, molti di noi hanno messo in pausa, o almeno in secondo piano, gli obiettivi di carriera. Mentre ci avviamo verso un anno nuovo, perché non rinvigorire le vostre ambizioni elaborando una mappa della carriera?