Torna a tutti gli articoli
Blog Img

NASCONO LE STORIE SU LINKEDIN

ECCO COME SFRUTTARE AL MEGLIO QUESTO NUOVO STRUMENTO PER CANDIDARSI ALLE OFFERTE DI LAVORO IN LINEA CON IL PROPRIO PROFILO

Linkedin lancia una nuova funzionalità per cercare lavoro, ovvero la possibilità da parte degli utenti di registrare delle storie della durata di 20 secondi ciascuna. Come già previsto per Facebook e Instagram, questi contenuti resteranno visibili per 24 ore.
LinkedIn è un social di stampo professionale e questa novità è puramente focalizzata ad aiutare i candidati ad ampliare il proprio network professionale. Le storie rappresentano la naturale continuazione del processo di digitalizzazione esploso durante il lockdown: un’interazione di qualità, infatti, aiuta a entrare contatto con un maggior numero di opportunità.
Attraverso l’app mobile, infatti, gli HR possono pubblicare le offerte di lavoro attive, ma sta ai candidati realizzare delle storie che suscitino l’interesse della community di riferimento per farsi notare, diversificandosi dagli altri.
Ecco allora come sfruttare al meglio le storie di LinkedIn per cercare un impiego o cambiare quello attuale:
 
  • Registrare delle storie con frequenza settimanale, nelle quali si spiega in maniera rapida e precisa a che tipo di impiego si è interessati;
  •  Le storie vi aiuteranno anche a entrare in contatto con nuovi utenti, sia che si tratti di colleghi dello stesso settore o di responsabili HR delle aziende di proprio interesse, ampliando così il network di riferimento.
È importante, però, tenere sempre a mente che, nonostante si stiano registrando delle storie, è fondamentale mantenere un tono professionale. In tal senso, un ottimo esercizio potrebbe essere quello di allenarsi a essere il più sintetici e chiari possibili prima di registrare il contenuto della storia.