Come sfruttare al meglio una sfida professionale in 10 mosse

Come sfruttare al meglio una sfida professionale in 10 mosse

Svolgi il tuo attuale lavoro da un po' di tempo e, ormai, hai il pieno controllo sulle tue responsabilità quotidiane. Ma, essendo un aspirante professionista, vuoi crescere e passare al prossimo livello di carriera. Perciò, ultimamente, hai chiesto al tuo responsabile di assegnarti compiti più complessi per sviluppare le tue competenze. 

E ora, finalmente, ti è stato assegnato un progetto difficile, di grande interesse. Naturalmente, con la prospettiva di un riconoscimento significativo e di maggiore visibilità all’interno dell’azienda, se lo porterai a termine con successo, hai intenzione di dare il meglio di te. Ma, al tempo stesso, sei consapevole che è un compito che si allontana dalle specificità del tuo ruolo e non possiedi ancora tutti gli strumenti e le conoscenze per fare un ottimo lavoro. Quindi, come dovresti affrontarlo per superare le aspettative di tutti?

Segui questi 10 step per strutturare il tuo flusso di lavoro e sfruttare al meglio questa sfida professionale.

  1. Analizza il compito che ti è stato assegnato. Dedica un paio d’ore ad analizzare attentamente il compito che ti è stato assegnato. Assicurati di aver compreso l’obiettivo (o gli obiettivi) o i risultati desiderati. Prendi nota di tutti gli aspetti del progetto per i quali le tue conoscenze e competenze sono sufficienti, nonché delle aree nelle quali avrai bisogno di supporto, ulteriori strumenti o risorse. Sii totalmente onesto con te stesso: se non sei sicuro di qualcosa, è meglio ammettere una carenza di conoscenze finché sei ancora in tempo per attivarti per padroneggiare la competenza in questione che improvvisare e fare un errore. 
  2. Definisci il tipo di supporto di cui hai bisogno. Devi creare un team che ti supporti? Hai bisogno di “spiare” un collega per apprendere certe competenze? Ti serve un mentore che ti consigli via via che il progetto avanza? Definendo in maniera chiara i punti in cui hai bisogno di assistenza, puoi evitare di farti carico di oneri eccessivi o di fare troppo affidamento su altre persone. 
  3. Stabilisci quali altri strumenti ti servono. A seconda del progetto, potrebbe servirti di tutto, da un’app specifica ad uno stock di immagini. Fai una lista di ciò che ti serve, così da poter reperire tutto per tempo. 
  4. Definisci le risorse aggiuntive di cui potresti avere bisogno. Capita spesso, quando viene assegnato un compito trasversale, di aver bisogno di accedere ad Informazioni mai viste prima. Può trattarsi di qualsiasi cosa, da informazioni dettagliate sulla società a pubblicazioni di settore accessibili solo tramite abbonamento. 
  5. Parla delle tue necessità con il tuo diretto responsabile. Il tuo ambiente di lavoro dovrebbe darti la possibilità di porre domande ed apprendere liberamente. Il tuo superiore ti ha affidato un compito sfidante e dovresti sentirti pienamente autorizzato a chiedere l’aiuto, gli strumenti e le risorse di cui hai bisogno. Sottoponigli una lista concisa delle tue necessità e accertati di essere in grado di spiegare perché ti servono.
  6. Crea un action plan e una tabella di marcia. Quando saprai dove trovare il supporto che ti serve, crea un action plan: descrivi a grandi line il progetto e suddividilo in piccole parti e micro-obiettivi. Ciò ti aiuterà a portarlo a termine per gradi, senza restare schiacciato dal lavoro. 
  7. Rispetta la tabella di marcia. Rispettare la tabella di marcia prefissata è essenziale per fare bene. Se procedi troppo velocemente, il tuo lavoro potrebbe mancare di qualità, mentre se sei troppo lento, finirai per stressarti e correre alla fine del progetto. Perciò, considera importante il rispetto della tua tabella di marcia e porta a termine ciascuna porzione del progetto secondo i piani. 
  8. Gestisci i problemi man mano che si presentano. Ciò ti consentirà di cercare soluzioni con tranquillità e scegliere l’opzione migliore.
  9. Chiedi dei feedback. È sempre bene chiedere feedback durante il progetto. Se hai un mentore, chiedi a lui o a lei di vedere insieme periodicamente il lavoro svolto. Puoi anche chiedere al tuo responsabile una verifica settimanale, per assicurarti di essere sulla strada giusta. Chiedendo feedback durante il processo, puoi aggiustare il percorso, se necessario, ed accrescere le tue chance di fare un ottimo lavoro.
  10. Prendi nota dei risultati misurabili. Una volta che hai portato a termine il progetto e che è stato approvato, ricordati di prendere nota dei risultati misurabili che questo ha determinato per la tua azienda. Perché avere questo tipo di risultati – che hanno generato un chiaro beneficio per l’azienda- ti aiuterà a progredire nella tua carriera.


Seguire gli step sopra illustrati non solo ti aiuterà a rispettare la tabella di marcia relativa ad un compito difficile. Ti darà anche maggior fiducia nelle tue capacità, man mano che il progetto avanza. E questo, a sua volta, ti farà lavorare bene anche la prossima volta che un progetto ambizioso arriverà sulla tua scrivania.