Torna a tutti gli articoli
Blog Img

Come trovare lavoro: tutto quello che c'è da sapere

Cercare un impiego non è facile, richiede impegno e motivazione. Ecco tutto quello che devi sapere per raggiungere le tue aziende preferite e ottenere un colloquio di lavoro


Cercare un lavoro può diventare un lavoro vero e proprio. Impegnarsi nella ricerca di un impiego richiede infatti tempo e risorse, soprattutto nel mondo del lavoro di oggi, rivoluzionato dalle nuove tecnologie e condizionato dalla pandemia. Spulciare gli annunci, dunque, non è più sufficiente.

Ma il mercato del lavoro è comunque in ripresa nel 2022, e nonostante rimangano incertezze per la situazione economica, ci sono tante aziende che cercano personale. E di conseguenza tante opportunità per dare una svolta alla propria carriera professionale.

Cerchi lavoro? Consulta le nostre opportunità

Come posso fare per trovare lavoro?

Preparare un curriculum vitae efficace, scrivere una lettera di presentazione, consultare i siti delle aziende o i portali specifici, magari affidandosi a un’agenzia per il lavoro. Sono questi i passi principali da fare prima di buttarsi a capofitto per rispondere alle offerte.

La ricerca di un lavoro senza una strategia rischia però di farti perdere tempo. Ecco dunque i canali principali che possono aiutarti a trovare il lavoro dei tuoi sogni:

  1. Siti internet delle aziende

Tutte le grandi aziende hanno una sezione “Lavora con noi” dove segnalano le posizioni aperte e selezionano profili professionali per l’attività di recruiting. Sono portali utili non soltanto per consultare le ricerche attive, ma anche per presentare la propria auto-candidatura e caricare il proprio Cv. I reparti risorse umane spesso infatti partono da qui quando vogliono valutare l’inserimento di nuovo personale.

Le aziende infatti creano un proprio archivio di curriculum da cui possono pescare quando decidono di fissare un colloquio di lavoro.

  1. Siti e portali specifici

Oltre ai siti aziendali, esistono portali specifici di annunci di lavoro che pubblicano in maniera abbastanza regolare annunci di lavoro. Tenerli sempre sotto controllo può essere il modo giusto per non farti scappare occasioni importanti.

  1. Social network

Sempre più importanti, i social network vengono correntemente utilizzati dalle aziende per fare selezione e raggiungere i talenti ricercati. A partire da LinkedIn, che è sicuramente il più famoso, ma non l’unico.

Spesso infatti anche gli altri canali social, come Facebook e Instagram, possono essere utilizzati per pubblicizzare l’avvio delle assunzioni.

  1. Centri per l’impiego

Sono il canale tradizionale e istituzionale per chi è alla ricerca di un impiego. Hanno contatti diretti con i datori di lavoro e le imprese più attive e grazie ai loro archivi costituiscono un bacino immediato per le imprese a caccia di personale.

Spesso poi i centri per l’impiego affiancano questa attività ad altre iniziative di politiche attive per il lavoro che possono facilitare il compito per chi è disoccupato.

  1. Agenzie per il lavoro

Le agenzie per il lavoro, come Kelly Services, consentono diversi vantaggi per il candidato che vuole cambiare o trovare un nuovo impiego. Stringono accordi con le aziende alla ricerca di personale e possono far incontrare con facilità le richieste delle aziende e le esperienze lavorative dei candidati.

Possono proporre anche lavoratori in somministrazione, che garantiscono vantaggi notevoli in termini di costi e organizzazione per le imprese che non vogliono assumere direttamente i lavoratori.

  1. Contattare le imprese direttamente

Se le imprese cui aspiri non hanno portali specifici o accordi con agenzie per il lavoro, puoi anche telefonare in sede e chiedere del reparto risorse umane. Una telefonata può essere un modo efficace per ottenere un indirizzo mail specifico cui mandare il proprio curriculum.

L’obiettivo in questo caso non è sempre l’assunzione immediata, ma quello di stabilire un contatto e, magari, ottenere un colloquio per suscitare attenzione .

  1. Bandi pubblici

Non ci sono soltanto le aziende private a cercare personale, ma anche enti pubblici e istituzioni. In questo caso le ricerche di personale vengono effettuate tramite bandi pubblici con procedure rigide per la scelta dei candidati migliori.

Anche in questo caso il canale più immediato sono i siti Internet ufficiali degli enti, ma anche i numerosi giornali e siti Internet che pubblicano regolarmente annunci. Con un avvertimento: verificare sempre l’autenticità dei siti che si visita, per evitare di diffondere dati personali su portali poco raccomandabili.

Cerchi lavoro? Consulta le nostre opportunità

Come trovare lavoro in breve tempo?

Ancora prima di buttarsi a capofitto sulle offerte di lavoro, è necessario prepararsi in modo efficace per non sprecare tempo e risorse in ricerche inutili. Bisogna scrivere una lettera di presentazione efficace, mettere a punto un curriculum aggiornato, prepararsi al colloquio di lavoro e studiare i profili delle aziende più interessanti.

Ecco dunque quello che devi fare per trovare lavoro più in fretta e i link ad alcuni nostri articoli per approfondire l’argomento:

  1. Scrivi un curriculum efficace

Spesso scrivere il curriculum può generare ansia o preoccupazione, perché è un documento che poi ci accompagnerà per tutta l’attività di ricerca di un impiego. Tenerlo aggiornato e scritto in modo chiaro, indicando correttamente le proprie soft skills, può non essere facile, specie quando bisogna scrivere un curriculum senza esperienza.

Tra i formati di Cv esistenti, c’è anche il curriculum europeo, che spesso viene richiesto dalle aziende per avere formati standard da consultare più facilmente.

  1. Prepara una lettera di presentazione

La lettera di presentazione è la compagna inseparabile del Cv. Ha il compito di raccontare in maniera discorsiva e sintetica le tue esperienze, spiegando anche le motivazioni che ti spingono a presentarti a un’azienda.

Spesso viene chiamata anche cover letter e ne esistono diverse tipologie da cui puoi trarre spunto.

  1. Preparati al colloquio di lavoro

Per prepararsi a un colloquio di lavoro bisogna studiare attentamente l’azienda cui ci si presenta, aggiornare il proprio curriculum, presentarsi in abbigliamento corretto ed essere puntuali.

Arrivati alla giornata fatidica, bisogna poi prestare attenzione alla propria postura e all’atteggiamento, la cosiddetta comunicazione non verbale. Esistono anche tipologie specifiche di colloquio, come il colloquio telefonico o le selezioni collettive come l’assessment, cui bisogna prepararsi in modo più mirato.

Cerchi lavoro? Consulta le nostre opportunità