Torna a tutti gli articoli
Blog Img

Come gestire le forze di lavoro multigenerazionali?

La gestione efficiente delle risorse umane è un aspetto cruciale nel percorso di crescita di qualsiasi azienda. Succede spesso in gran parte delle realtà organizzative che si trovino a lavorare insieme persone che appartengono a generazioni diverse. Questa condizione può rivelarsi indubbiamente un vantaggio, ma va gestita in maniera corretta perché non si tramuti in un boomerang.

La difficoltà principale è rappresentata dalla necessità di soddisfare esigenze molto diverse tra loro. Si tratta, quindi, di agire in maniera trasversale e flessibile per provare ad andare incontro il più possibile alle richieste di tutti. Concedendo il giusto con l’obiettivo di aumentare l’engagement dei lavoratori e, di conseguenza, la produttività e l’efficienza dell’azienda. ​

Di seguito scopriamo quali sono le principali categorie generazionali che si possono trovare in un’organizzazione e quali sono l strategie migliori per gestirle al meglio.

Cerchi lavoro? Consulta le nostre opportunità

Generazioni a confronto

Le realtà aziendali sono, nella maggior parte dei casi, molto variegate, soprattutto dal punto di vista anagrafico. Ciò può rappresentare indubbiamente un vantaggio, in termini di scambio di idee e crescita. Ma vediamo nel dettaglio quali sono le categorie che possono trovarsi a collaborare nelle organizzazioni.

  • I baby boomers

In questa categorie sono comprese tutte le persone nate tra la seconda metà degli anni Quaranta e gli anni Sessanta. Il loro profilo professionale è caratterizzato da una forte propensione alla carriera e al lavoro. Generalmente occupano ruoli di grande responsabilità all’interno delle aziende.

  • Generazione X

Nata tra gli anni Sessanta e Ottanta, questa generazione vede il lavoro come uno strumento e non come un fine. Si tratta di una categoria autosufficiente, flessibile e aperta al dialogo e alla diversità.

  • Millennials

I millennials rappresenta la generazione figlia delle nuove tecnologie. Sono abituati a situazioni lavorative liquide e spesso precarie. Sono aperti, tolleranti, ricettivi e, generalmente, poco impegnati a livello politico.

  • Generazione Z

Questa generazione comprende tutti i nati dopo il 2000. È caratterizzata da una totale padronanza della tecnologia. Si tratta della generazione dei nativi digitali.

Come gestire la forza lavoro multigenerazionale

Una volta individuate le principali categorie che si possono trovare in un’azienda, è importante capire come farle collaborare al meglio. Diamo quindi uno sguardo ad alcuni dei modi migliori per sostenere la forza lavoro multigenerazionale.

1. Flessibilità dell’offerta

Sia che si tratti di un millennial che si destreggia con le esigenze dei figli piccoli o di un baby boomer che è alla seconda fase della propria carriera, la flessibilità è importante per tutti. Nessun stile di lavoro si adatta a tutti e quando si ha a che fare con fasce di età eterogenee imporre modi di lavorare che non possono essere adattati alle esigenze individuali può causare attrito.

2. Creazione di team diversificati

Il modo migliore per promuovere la creatività e l’innovazione è la formazione di team eterogenei e non solo differenziati in base all’età. Per chi sviluppa nuovi prodotti e strategie è fondamentale avere punti di vista differenti che riflettano le esperienze dei consumatori.

3. Evitare gli stereotipi

Diversi gruppi generazionali possono condividere alcuni tratti e priorità, ma non significa che siano tutti uguali. Nel mettere a punto processi che supportano e rafforzano una forza lavoro realmente diversificata, è importante evitare gli stereotipi tenendo conto delle esperienze e delle esigenze individuali.

Cerchi lavoro? Consulta le nostre opportunità

Volete saperne di più sui talenti nelle scienze della vita?

Il nostro personale di Life Sciences comprende un gruppo di età più diversificato che mai, spesso di 4 o addirittura 5 generazioni. Questo offre ai leader una grande opportunità di acquisire punti di vista unici, sviluppare nuove idee e comprendere le diverse esigenze di clienti e pazienti. Consultate le nostre serie “Spotlight” per approfondire le tematiche che plasmano attualmente il settore. Il nostro approfondimento sull’adozione di una forza lavoro multigenerazionale è un ottimo punto di partenza.