Torna a tutti gli articoli
Blog Img

#IORESTOACASA L’EMERGENZA DA CORONAVIRUS APRE LA STRADA AI VIDEO COLLOQUI E LA RICERCA DI TALENTI NON SI FERMA

ECCO ALCUNI CONSIGLI PRATICI PER AFFRONTARE AL MEGLIO L’INCONTRO ONLINE CON I RECRUITER​

La digitalizzazione, da diversi anni, gioca un ruolo fondamentale nel panorama lavorativo e, oggi più che mai, è imprescindibile per permettere ad aziende e dipendenti di continuare a svolgere le proprie attività, senza rallentare la produttività.

Da tempo, in Kelly Services viviamo il lavoro in maniera agile e, anche in questo periodo di quarantena, siamo in grado di garantire a clienti e candidati gli stessi servizi di sempre. I nostri recruiter sono perfettamente operativi tramite smart working ed è possibile fissare colloqui o incontri consulenziali a distanza, tramite skype, whatsApp o altre modalità di videochiamata.

 

Il video colloquio diventa così un passo cruciale per portare a termine l’iter di selezione. Non tutti, però, hanno dimestichezza con questa modalità, ma niente paura: c’è sempre una prima volta.

Ecco perché abbiamo individuato tre semplici consigli per prepararsi al meglio:

1. Presta attenzione al tono di voce, all'abbigliamento e alla postura. Il colloquio via Skype è equiparato ad un colloquio vis-à-vis per cui è importante cercare di arrivare preparato.

    • Tieni un tono di voce adeguato: il tono di voce è l’unico modo che il recruiter ha per dedurre il tuo stato d’animo.

    •  Cura l’abbigliamento: anche se sei a casa, non è un buon motivo per presentarti in disordine davanti alla webcam. Sono ovviamente vietati pigiama, tuta e qualsiasi altro capo che
      non indosseresti mai ad un “normale” colloquio.

    • Gestisci bene la tua postura, assicurandoti di rivolgere sempre lo sguardo verso il recruiter, in modo da catalizzarne l’attenzione.

2. Scelta dell’ambiente giusto in cui sostenere l’intervista

    • Scegli un luogo tranquillo e privo di rumori di sottofondo. Inoltre, è importantissimo verificare di avere una buona connessione per agevolare il più possible la comunicazione, evitando rallentamenti o interruzioni.

    • Cerca uno sfondo adeguato e una posizione con un’ottima luce per rendere nitida l’immagine. È caldamente sconsigliato collegarsi al video colloquio lasciando intravedere il letto o il divano sullo sfondo: sarebbe decisamente poco professionale. 

3. Gestione delle tempistiche per raccontarsi

    • Racconta in modo mirato le esperienze e le competenze acquisite nel corso degli anni, gestendo le pause e prevedendo di lasciare il giusto spazio per le domande da porre al recruiter.

    • Può esserti utile avere accanto a te carta e penna per annotare ulteriori dettagli che emergono durante l’intervista.

È importante, inoltre, sapere che, in caso sia richiesto, sarà possibile anche recarsi a colloquio direttamente presso l’azienda per l’ultima fase di selezione muniti di autocertificazione per necessità lavorative.

Come sempre, i nostri consulenti ti affiancheranno durante tutta la durata del processo di selezione, rimanendo a tua completa disposizione per ulteriori consigli o comunicazioni pratiche.

 In bocca al lupo!